Urbanet be different

Urbanet PEC: Invio documenti con posta elettronica certificata


La PEC, Posta Elettronica Certificata, è una particolare e-mail, rilasciata gratuitamente dal Governo Italiano, oppure da uno qualsiasi dei Gestori PEC iscritti nell'elenco tenuto dall'Agenzia per l'Italia Digitale. L'attivazione di una casella PEC è facoltativa per i privati cittadini mentre è obbligatoria per enti, imprese e professionisti.

La PEC ha lo stesso valore legale di una raccomandata cartacea con avviso di ricevimento, purché la trasmissione avvenga tra due PEC, ovverosia quella del mittente e quella del destinatario, che devono appunto rilasciare le rispettive ricevute di accettazione di consegna.

Il servizio URBANET PEC

Il servizio ha come obiettivo la spedizione massiva tramite PEC e la rendicontazione  delle raccomandate destinate a clienti, cittadini, enti ed aziende. L'utilizzo di una efficiente soluzione software Cloud accessibile tramite internet, la sicurezza e la semplicità di utilizzo del servizio consentono ai clienti, di ottimizzare il procedimento di notifica centralizzando in un unico sistema informatico l'invio massivo e la rendicontazione.  

Come funziona

I documenti da inviare  in formato foglio di calcolo ed i loro allegati in formato PDF, sono inviati al portale dedicato dove il cliente può gestirne, secondo le proprie esigenze temporali, la spedizione singola o per lotti di lavorazione.

Nel caso in cui il cliente non disponesse dell'indirizzo PEC del destinatario, il servizio URBANET PEC prevede la consultazione massiva della banca dati INI-PEC (indice degli indirizzi di posta elettronica certificata) istituita presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Per i clienti privati, Urbanet fornisce un efficiente servizio di recupero degli indirizzi PEC dalla banche dati ufficiali. Per le pubbliche amministrazioni locali, i termini e le modalità di reperimento degli indirizzo sono regolati dalla convenzione stipulata dall'ente con INI PEC.

Il cliente può pianificare la spedizione secondo le proprie esigenze temporali, verificarne l'esito in tempo reale e produrne la rendicontazione analitica. Può inoltre velocemente verificare  eventuali invii non riusciti, provvedere alla loro sistemazione e disporre una nuova spedizione degli stessi. Per ogni lotto di spedizione è prodotto un file zip contenente:

  • il file di rendicontazione analitica nel formato desiderato (report, xml, csv, …). Contiene gli estremi degli invii effettuati ed i loro esiti;
  • Files .eml (Email Markup Language) delle email originali inviate integrate di file di certificazione della consegna (daticert.xml) per la conservazione a norma della posta certificata (come suggerito dall'Agenzia per l'italia digitale).

L'ente può a questo punto alimentare il proprio sistema software con i dati ricevuti. Il servizio non sostituisce la normale interfaccia di gestione della posta elettronica dell'ente. Quest'ultimo potrà continuare ad utilizzare il proprio client di posta preferito (outlook, thunderbird, …) per la ricezione, l'invio e la gestione della propria casella di posta certificata.

Quali documenti si possono inviare?

E' possibile inviare qualsiasi tipo di documento: fatture, contratti, avvisi ma anche atti giudiziari e contravvenzioni. Il documento originale sarà spedito come allegato PDF del  messaggio e-mail PEC. Il documento originale può inoltre essere firmato digitalmente.

Quanto costa?

Raccomandata PEC con rendicontazione esito

Per ciascun invio il costo di spedizione e rendicontazione è di 0,80 €+iva. Sono disponibili soluzioni dedicate per grandi volumi di lavorazione o esigenze particolari.

Servizio di visura indirizzi PEC

Per ciascun indirizzo PEC fornito il costo è di 0,60 €+iva. Fornisce la ricerca dell'indirizzo mail PEC di privati, aziende, enti e professionisti presso le banche dati ufficiali.

Per qualsiasi informazione contattaci senza impegno!

 

PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE

La notifica di sanzioni amministrativeingiunzioni fiscali, contravvenzioni al codice della strada, atti giudiziari ed altri atti rappresenta un grave onere per la pubblica  amministrazione in termini di affrancature, gestione degli esiti mancati recapiti e dell'archivio cartaceo.

Il Ministero dello Sviluppo economico (MiSE) con la nota n. 149353 del 28 agosto 2014  ha confermato la possibilità, per le Pubbliche Amministrazioni, di inviare multe, verbali e ordinanze-ingiunzione alle imprese ed ai professionisti via posta elettronica certificata (PEC), in quanto modalità comunicativa con valore legale.

Grazie al servizio Urbanet PEC è possibile abbattere gli oneri della gestione tradizionale per un servizio nel contempo più efficace ed efficiente. Se rappresenti un'amministrazione pubblica, contattaci per una dimostrazione reale dei vantaggi del servizio.

 

 

PEC: La normativa vigente

La disciplina delle modalità di erogazione e utilizzo del servizio di PEC è contenuta nel DPR n. 68/2005 e nel DM 2 novembre 2005. I soggetti del sistema PEC sono:

 

  • il mittente;
  • il destinatario al quale viene recapitato il messaggio;
  • il gestore soggetto pubblico o privato, che fornisce il servizio di PEC;
  • il DigitPA l’amministrazione, che cura l’iscrizione dei gestori in un apposito elenco pubblico e che svolge attività di vigilanza sul sistema.

 

Il mittente e il destinatario che intendono fruire del servizio di PEC si avvalgono dei gestori inclusi nell’elenco pubblico tenuto dal DigitPA (art. 14, co. 1, DPR n. 68). 

 

Leggi tutto l'articolo Urbanet PEC: La normativa vigente

 

Urbanet PL: Automazione iter sanzionatorio


Innovazione per la Polizia Locale ed altri enti accertatori: UrbaNet PL fornisce ai comandi di Polizia Locale (ed altri enti accertatori di violazioni) un servizio innovativo per il management remoto degli atti derivanti dalle violazioni al codice della strada e di altre leggi e regolamenti comunali.

Approfondisci: Urbanet PL 4.0: Automazione iter sanzionatorio

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie.